• Aumenta la dimensione del testo
  • Dimensione del testo standard
  • Decrease font size
26-10-14

Palazzo Reale di Milano: Impressionisti. Capolavori della Collezione Clark

E-mail Stampa PDF

 

Palazzo Reale  a Milano ospiterà dal 2 marzo al 19 giugno 2011 la  prima tappa dell’esclusivo ed inedito Tour mondiale dedicato agli Impressionisti con 73 capolavori della famosa collezione americana del Sterling and Francine Clark Art Institute di Williamstown USA.
Fondata nel 1955 da Robert Sterling Clark, uno degli eredi dell’immenso patrimonio dei proprietari del marchio delle macchine da cucire Singer, e dalla moglie - l’attrice francese Francine Clary Clark  -  è ora una delle poche istituzioni che oltre ad essere uno dei più importanti musei d’arte è anche un centro di ricerca che gestisce al suo interno il Williams College, un programma di laurea in storia dell’arte riconosciuto in tutto il mondo per la particolare formazione di figure dirigenziali del settore museale.
Il fulcro principale della collezione Clark  venne acquistato tra il 1940 e il 1950 seguendo la filosofia del vero e  puro collezionista d’arte e non del mercante, prediligendo, quindi,  solo gli artisti  soprattutto francesi di fine Ottocento che  appassionavano i due coniugi, dando anche attenzione e sostegno ai pittori americani e ai precursori del movimento impressionista. Nel corso degli anni la collezione si è arricchita grazie a nuove acquisizioni e donazioni e oggi riunisce circa 8.000 pezzi tra i quali 500 e importanti collezioni di opere su carta e arte decorativa.

Due gigantografie dei Clark accolgono e introducono i visitatori in un giro “virtuale” all’interno dell’Art Institute - momentaneamente trasferito a Palazzo Reale - conducendoli in un percorso  diviso in  dieci sezioni  (Impressione, Luce, Natura, Mare, Città e Campagna, Viaggi, Corpo, Volti, Società e Piaceri) non cronologiche ma tematiche  che racchiude oltre alle  più importanti tele del movimento impressionista da Monet, Pissarro, Manet, Sisley, Degas e Boldini, uno stupefacente gruppo di venti opere di Renoir, il pittore preferito dei Clark, e opere dei pittori “barbizonniers” quali Corot, Millet, Rousseau e dei maggiori pittori accademici Bouguereau, Stevens e Gerome e dai post-impressionisti quali Gauguin, Toulouse- Lautrec e Bonnard, la cui tela conclude il percorso della mostra anticipando quale sarà l’arte del ‘900.
Gli autori di questo movimento vedono il bisogno di interpretare la natura osservandola sotto la sua luce naturale, in tutte le sfumature che essa assume dall'alba al tramonto.
I pittori impressionisti, infatti, praticano la pittura "en plaine air", dipingendo le proprie opere direttamente sul luogo di osservazione (all'aperto).

Al tratto “materico” di Monet sulla tela “Campo di tulipani a Sassenheim” del 1869 nel quale la consistenza della pittura fa ombra a se stessa, si contrappone  la nitidezza del tocco di Manet nel dipinto “Vaso di rose” del 1882 nel quale la pennellata spessa e piatta rende quasi palpabile il vetro e percettibile  ai sensi l’acqua nel vaso.

L’elemento dell’acqua lo  si ritrova, anche, nel dipinto di MonetOche  nel ruscello” del 1874 che con pennellate dense riesce a rendere quasi in 3D l’increspare  del ruscello nel quale le onde circolari vengono esaltate dal colore plumbeo del cielo che vi si specchia.

 

E ancora  il soggetto dell'acqua come  motivo pittorico lo ritroviamo nella rappresentazione di  “Venezia” ritratta da Renoir con la sua luce abbacinante che riflettendosi sui palazzi si tuffa poi nelle aggrottate acque del canale. Sempre l'acqua come soggetto principale anche nell'opera di Corot  "Bagnanti isole borromee", nella quale è già presente la sua tecnica pittorica dell'accostamento degli elementi del paesaggio come macchie di colore.

Nella sezione "Città e campagna" rappresentativo il quadro di Giovanni Boldini  “Attraversando la strada” 1873/75 che sprigiona l’energia di una istantanea ripresa con una sottile e diramata pennellata.

La sezione si conclude con il tema dei "Piaceri" da Renoir a Degas, da Tissot a Bonnard.
Un allestimento magico accompagnato da musiche e filmati, ben calibrato che avvolge il visitatore  in una occasione imperdibile per ammirare ed entusiasmarsi  e perdersi nei meravigliosi paesaggi dipinti nelle opere dei grandi pittori francesi del XIX.

IMPRESSIONISTI

CAPOLAVORI DELLA COLLEZIONE CLARK

2 marzo - 19 giugno 2011
Milano, Palazzo Reale

Costi GRUPPI:
Biglietto ridotto gruppi € 7,50 + €1,50 prevendita + sistema di microfonaggio
Visita guidata gruppi € 90,00
Costi in promozione GRUPPI per il primo mese di mostra nei giorni feriali:
Biglietto ridotto speciale gruppi € 6,50 + € 1,50 sistema di microfonaggio
Visita guidata speciale gruppi € 81,00


Arthemisia offre la possibilità alle aziende di organizzare serate ed eventi speciali visitando in via privata e personalizzata la mostra: una rarissima occasione per offrire e offrirsi un piacevole momento di bellezza e di cultura.
Per informazioni dott.ssa Marella Janni di Arthemisia Group tel 02/6569888 e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

Invia questo articolo...

 

VIDEO

Giovanni Vernia intervista Federico Grom

Per visualizzare le interviste precedenti cliccare sulla freccia a destra del video
Advertisement

Eventi

Ottobre 2014
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Cambio

ECB Exchange Rates on
 Ottobre 26, 2014.
European euro. Used by 15 memberstates and 6 contries or areas outside the European union. EUR         
Pound sterling. Scotland and Ireland issues own, diffrent, banknotes. GBP         
US dollar USD         
Canadian dollar CAD         
Australian dollar AUD         
Japanese yen JPY         

RSS Eventi

Nessun evento